fbpx

Auto ibride: tipologie e differenze

Negli ultimi anni ci sono state molte novità nel mondo Automotive, tra cui l’annuncio da parte delle case automobilistiche di dire addio al diesel. L’obiettivo è quello di ridurre notevolmente l’impatto di polveri sottili e NOx sull’ecosistema e sulla salute delle persone. Una sfida che mira a diminuire l’inquinamento che proviene dalla produzione e circolazione delle auto, puntando alla piena sostenibilità dell’intero ciclo di vita di una vettura.

Guardando gli spot pubblicitari, la parola “hybrid” appare sempre più spesso e i consumatori l’hanno associata a concetti semplici: risparmio sui consumi e meno emissioni. La verità è che esistono vari tipi di auto ibride e le differenze sono consistenti fra un tipo e l’altro.

Vediamo le caratteristiche che le distinguono e quando conviene scegliere una rispetto all’altra.

I pro e i contro delle Full Hybrid

Un’auto è ibrida quando ha una doppia motorizzazione elettrica e combustibile, di solito benzina, anche se è possibile trovarne a gasolio. È presente quindi
un motore elettrico alimentato da una batteria, la quale può immagazzinare energia in frenata o in decelerazione tramite la cosiddetta frenata rigenerativa; in alternativa, il motore può funzionare da generatore e in quel caso alzando il numero dei giri e muovendo l’auto ricarica anche la batteria. L’aggiunta del motore elettrico permette al motore termico di ridurre lo sforzo nelle accelerazioni: questo chiaramente è molto importante per ridurre i consumi e le emissioni. Questi veicoli consentono di percorrere in media sino a 60 Km a zero emissioni, escludendo l’intervento del motore endotermico, grazie alla presenza di una unità elettrica ricaricabile tramite una presa di corrente dedicata. Le auto ibride di questo tipo sono particolarmente adatte nella guida urbana, dove le ripartenze e le frenate sono la norma. Di fatto in un ambiente urbano il guidatore userà maggiormente il motore elettrico con un impatto tangibile sui consumi e le emissioni.

Ma c’è anche da dire che avere un sistema ibrido di questo tipo ha uno svantaggio, appesantisce il veicolo. Ciò significa che su lunghi percorsi, come in autostrada, il motore elettrico full hybrid fatica perché non riesce a imprimere la spinta necessaria a trainare da solo l’auto a elevate velocità e deve intervenire il motore termico. Ad ogni modo, il supporto del motore elettrico permette di ottenere prestazioni superiori a parità consumi, per esempio nelle strade in salita.

L’ultimo passo prima dell’elettrico completo, il Plug-in Hybrid

La corsa all’elettrificazione della gamma che sta coinvolgendo tutti i costruttori passa anche per le auto ibride plug-in. Si tratta della forma migliore di ibridazione perché la batteria ha una capacità maggiore rispetto alle full hybrid. In pratica, la differenza tra auto ibrida e auto ibrida plug-in è che quest’ultima per ricaricarsi non ha bisogno di un motore a combustione interna ma può utilizzare una fonte di energia elettrica esterna, ad esempio una presa di corrente o le apposite colonnine di ricarica. I mezzi plug-in hybrid rappresentano l’apice delle auto ibride: offrono importanti vantaggi nei consumi e nelle emissioni e oltretutto il motore elettrico può dare un grande contributo anche nelle lunghe distanze. Esaurita la carica del motore elettrico, che garantisce un’autonomia di 50/60 km circa, interviene in motore termico. Scegliere questo tipo di auto dà la possibilità di accedere liberamente e gratuitamente nelle ZTL e di bypassare i blocchi del traffico, a seconda della zona di residenza. Una penalità, invece, delle ibride plug-in è la necessità di avere un box o una colonnina privata per ricaricare l’auto una volta tornati a casa. Le prestazioni, inoltre, sono un po’ penalizzate perché la batteria pesa molto e di questo aspetto risente l’accelerazione.

Le auto ibride plug-in stanno riscuotendo un notevole successo sul mercato, grazie anche agli incentivi statali decretati dal Governo italiano per favorire il ringiovanimento del parco circolante.

Qualsiasi sia la tua scelta, ricordati che con il servizio UnipolRental potrai guidare l’auto dei tuoi sogni senza acquistarla!
Scopri maggiori informazioni sul noleggio a lungo termine offerto da Erreci Assicurazioni 😉



UnipolSai