fbpx

Ripartenza e nuove abitudini

Durante questi mesi, a cambiare saranno le nostre abitudini legate agli spostamenti ed alla socialità. Oltre alle norme relative all’igiene ed al distanziamento fisico, la mobilità subirà notevoli mutamenti.

La capienza di treni e trasporti pubblici risulterà condizionata dalle norme di sicurezza imposte dal coronavirus: in questo nuovo scenario infatti, vede un’importante crescita per la nuova mobilità sostenibile (bicicletta, monopattini elettrici, segway, hoverboard..) e l’utilizzo delle automobili per chi non era solito farne uso. Ma per tutti resta doveroso tutelarsi al fine di non essere un pericolo per se e per gli altri.

Stiamo vivendo una fase di convivenza con il rischio del contagio nell’attesa che medici e scienziati di tutto il mondo trovino cure adeguate e sostenibili. Quello che possiamo fare è prenderci cura di noi stessi e proteggere il prossimo. Lo possiamo fare solamente attraverso l’uso di dispositivi di protezione come guanti e mascherine, agire secondo buon senso evitando situazioni potenzialmente rischiose, come restare in luoghi chiusi ed affollati per un tempo prolungato.

Non siamo soli in questa difficile impresa, perché possiamo fare ricorso a nuove coperture assicurative che sostengono noi e la nostra famiglia lungo tutto il percorso di gestione e uscita dall’emergenza. Le sfide sanitarie e socio-economiche che ci aspettano non sono certo facili, ma uniti, ce la faremo. Questa, in fondo, sembra la lezione più importante che il virus ci impone di seguire.



UnipolSai